La tetrade degli elementi nella tradizione ermetica

Condividi:

Alla scoperta del significato alchemico dei quattro elementi: Fuoco, Aria, Acqua, Terra

In Alchimia i quattro elementi – Fuoco, Aria, Acqua, Terra – esprimono dei significati di ordine fisico e, al contempo, metafisico. Empedocle li chiamò rizómata – radici di tutte le cose, cioè elementi base di cui tutto il creato è costituito. Si tratta di immagini archetipiche, che descrivono le leggi cosmiche e le forze primordiali che governano l’universo. E dalla loro interazione è possibile pervenire alla Quintessenza.

Leggi anche: Il simbolismo alchemico degli elementi

quattro elementi simboli alchemici

Il simbolismo della croce

Uno diviene Due, e Due divengono tre; e per mezzo del Terzo il Quarto compie l’Unità. Così i Due non formano più che Uno.

M. Berthelot, Philosophus Christianus

Da un punto di vista ideografico, la tetrade degli elementi è interamente rappresentata nel simbolo della croce, il cui punto di intersezione indica il luogo in cui deve essere metaforicamente ricercata la Quintessenza.

Ma la croce è anche la risultante dell’incontro tra una linea verticale e una linea orizzontale. Considerate separatamente, la linea verticale e la linea orizzontale esprimono rispettivamente il principi attivo e passivo che governano l’universo. Sviluppando oltre questo simbolismo, l’unione delle due linee passa ad esprimere la sintesi attiva di questi due principi.

La tetrade degli elementi

I sensi dell’ascendere e del giacere espressi dai tratti verticale e orizzontale della croce si mantengono anche nella rappresentazione grafica di ciascuno dei quattro elementi: Fuoco, Aria, Acqua, Terra.

Gli elementi Fuoco e Aria sono caratterizzati da un moto ascendente, mentre gli elementi Acqua e Terra sono caratterizzati da un moto discendente. Parallelamente, negli elementi Aria e Terra si registra un arresto dei moti di ascesa e discesa del Fuoco e dell’Acqua, che a livello figurativo è espresso dal tratto orizzontale della croce degli elementi.

In alchimia i quattro elementi rappresentano delle energie attive o passive e si suddividono secondo un preciso ordine gerarchico. Fuoco e Aria sono elementi attivi, che rappresentano energie sottili, di ordine spirituale. Acqua e Terra sono invece elementi passivi, inferiori, che hanno la capacità di abbassare gli altri due.

L’elemento Fuoco

fuoco quattro elementiIl Fuoco è l’elemento gerarchicamente più importante. In Alchimia esso rappresenta una forza attiva, maschile, creatrice, e viene messo in relazione con il Sole e con l’Oro. Si tratta di un agente vivificatore e purificatore, la cui ascensione è sinonimo di virilità e stabilità. Ma il fuoco è anche il principale artefice di tutte le metamorfosi che avvengono a livello fisico e spirituale.

Per approfondire: Il significato esoterico dell’elemento fuoco

L’elemento Aria

aria quattro elementiAl pari del Fuoco, l’Aria è un elemento maschile. Tuttavia, a livello grafico l’ideogramma dell’Aria è attraversato da un tratto orizzontale che esprime un arresto del moto ascensionale del Fuoco. In questo senso, l’Aria rappresenta uno stato intermedio tra la realtà fisica e metafisica ed associata al Mercurio androgine, un ente incorporeo, caratterizzato da una profonda compenetrazione con il principio solare attivo.

Per approfondire: Il simbolismo alchemico del Mercurio

alchimia quattro elementi

L’elemento Acqua

acqua quattro elementiL’Acqua è un elemento femminile e passivo e rappresenta una caduta e una discesa in seno all’Uno. Da un punto di vista alchemico l’Acqua è associata al Mercurio comune o terrestre, che esprime lo stato di sottomissione della materia alla legge lunare del divenire e della trasformazione. L’Acqua è l’elemento che precipita quando Dio disse sia fatta la luce “e la luce fu”.

Per approfondire: Il significato esoterico dell’elemento acqua

L’elemento Terra

Terra quattro elementiIn ordine gerarchico la Terra è l’ultimo dei quattro elementi. Il tratto orizzontale che attraversa l’ideogramma dell’elemento Terra rappresenta un arresto del moto di caduta dell’Acqua. A livello ermetico l’elemento Terra equivale ai simboli Sale, Corpo e Pietra. Nell’uomo l’elemento Terra è quello che ne determina la corporeità, e dunque la percezione sensoriale. In questa prospettiva, secondo il principio per cui il simile conosce il simile, la Terra è l’unico elemento che può essere veramente conosciuto dall’uomo comune.

Per approfondire: Il Sale dei Filosofi e la croce

 

Condividi:

Lorenzo

Tuttologo per vocazione, avventuriero di fatto, creatore di grandi aspettative per necessità.

Rispondi