La tetrade degli elementi secondo la tradizione ermetica

Condividi:

Alla scoperta del significato alchemico dei quattro elementi naturali: Fuoco, Aria, Acqua, Terra

In Alchimia i quattro elementi – Fuoco, Aria, Acqua, Terra – esprimono dei significati di ordine sia fisico che metafisico. Empedocle li chiamò rizómata – radici – di tutte le cose, cioè elementi base di cui è costituito tutto il creato. Si tratta di immagini archetipiche, che descrivono le leggi cosmiche che governano l’universo e le forze primordiali da cui esso ha preso forma. E dalla loro interazione è possibile pervenire alla Quintessenza, la sostanza principale di cui è composta la Pietra filosofale.

Per approfondire: Il simbolismo alchemico degli elementi

quattro elementi simboli alchemici

Il simbolismo della Croce degli elementi

Uno diviene Due, e Due divengono tre; e per mezzo del Terzo il Quarto compie l’Unità. Così i Due non formano più che Uno.

M. Berthelot, Philosophus Christianus

Prima di procedere con la descrizione di ciascuno dei quattro elementi, ci addentreremo per un momento nel simbolismo della Croce. La comprensione di questo ideogramma ci darà la chiave di lettura del significato nascosto nella loro rappresentazione.

Ora, da un punto di vista figurativo la Croce risulta dall’incontro di una linea verticale ed una orizzontale. La linea verticale rappresenta l’ascensione, mentre la linea orizzontale esprime il senso del giacere. Il punto di intersezione tra le due linee riproduce invece la sintesi attiva delle due forze, vale a dire il “luogo” in cui metaforicamente deve essere ricercata la Quintessenza.

I sensi dell’ascendere e del giacere si mantengono anche nella rappresentazione di Fuoco, Aria, Acqua, Terra. Da un punto di vista simbolico Fuoco e Aria ascendono, mentre Acqua e Terra precipitano. Parallelamente negli ideogrammi di Aria e Terra si registra un arresto, che a livello figurativo è dato dal trattino orizzontale. Questo ci dice molto sul significato che assume ciascuno degli elementi naturali. Vediamo perché.
elementi cosmo

La gerarchia dei quattro elementi

Secondo il pensiero magico, i quattro elementi possono rappresentare delle energie attive o passive e si suddividono secondo un preciso ordine gerarchico. Come suggerisce il loro ideogramma, Fuoco e Aria sono elementi attivi. Essi esprimono energie sottili, di ordine spirituale e sono considerati superiori rispetto agli altri due. Acqua e Terra invece sono elementi passivi, inferiori, che hanno la capacità di abbassare gli altri due.

L’elemento Fuoco

fuoco quattro elementiIl Fuoco è l’elemento gerarchicamente più importante. In Alchimia esso rappresenta una forza attiva, maschile, creatrice e viene messo in relazione con il Sole e con l’Oro. Si tratta di un agente vivificatore e purificatore, la cui ascensione è sinonimo di virilità e stabilità. Ma il fuoco è anche il principale artefice di tutte le metamorfosi che avvengono a livello fisico e spirituale.

L’elemento Aria

aria quattro elementiAl pari del Fuoco, l’Aria è un elemento maschile. Tuttavia, essa è simbolicamente attraversata da un tratto orizzontale che esprime un arresto del moto ascensionale Fuoco. In questo senso essa rappresenta il punto di incontro tra il fisico e il metafisico. Inoltre, da un punto di vista ermetico l’Aria è associata al Mercurio androgine, emblema del sapere, della conoscenza e dell’intelletto.

Per approfondire: Il significato esoterico dell’elemento fuoco

alchimia quattro elementi

L’elemento Acqua

aria quattro elementiL’Acqua è un elemento femminile e passivo e rappresenta la caduta e la discesa. Da un punto di vista alchemico l’Acqua è associata al Mercurio originario e alla Luna. Essa è l’elemento che precipita quando Dio disse sia fatta la luce “e la luce fu”. Si tratta del Caos primordiale e della contingenza, vale a dire una forza indifferente al bene e al male che sfugge al controllo della volontà umana.

L’elemento Terra

terra quattro elementiIn ordine gerarchico la Terra è l’ultimo dei quattro elementi. Il trattino orizzontale che ne attraversa l’ideogramma rappresenta un arresto del moto discendente dell’Acqua. A livello ermetico l’elemento Terra è l’equivalente dei simboli Sale, Corpo e Pietra. Nell’uomo questo elemento è quello che determina la visione corporea del mondo, vale a dire la percezione sensoriale. In questa prospettiva, la Terra è l’unico elemento che può essere davvero conosciuto dall’uomo comune.

Condividi:

Rispondi