Il significato occulto della Luna nei Tarocchi

Condividi:

La Luna nei Tarocchi rappresenta la vita segreta della mente e con un velato simbolismo sessuale richiama la penetrazione dell’iniziato nell’ignoto

E’ risaputo che gli Arcani Maggiori dei Tarocchi racchiudono un simbolismo la cui origine si perde lontano nei tempi. Eliphas Levi considerava queste carte la chiave di interpretazione della Cabala. Altri ancora le ritenevano una rappresentazione allegorica della filosofia e della religione egizie.

Aldilà di tutte le possibili interpretazioni, che sono molte, esiste una carta il cui insieme raffigura il compimento dell’operazione magica. Parliamo del diciottesimo Arcano Maggiore dei Tarocchi: la Luna.

La rappresentazione della Luna nei Tarocchi

luna diciottesimo arcano maggiore tarocchiIl diciottesimo Arcano Maggiore dei Tarocchi raffigura la Luna con il volto di donna. Alta nel cielo la Luna sprigiona la sua influenza sotto forma di gocce che cadono su un sentiero diritto che si perde in lontananza tra due torri. Le due torri sono la dimora dell’uomo e si trovano direttamente esposte alle influenze cosmiche.

I raggi della Luna sono dorati e neri (nell’immagine rosso scuro), come ad indicare la coesistenza di energie benefiche e malefiche.

Più in basso un cane e un lupo ululano alla luce lunare. Intanto un granchio si nasconde sotto la superficie delle acque di un lago che riflettono i raggi lunari, in attesa che compaia la sua preda.

A livello divinatorio la Luna è una carta di monito e indica che gli avvenimenti futuri possono essere sottoposti a forti influenze esterne. Essa richiama la presenza dell’inganno e suggerisce cautela e pericolo.

Per approfondire: L’iniziazione e il cammino della conoscenza

Il significato iniziatico racchiuso nella rappresentazione della Luna nei Tarocchi

Questa carta rappresenta la vita segreta della mente. E con un velato simbolismo sessuale richiama la penetrazione dell’Iniziato nell’ignoto.

Al riflesso della luce lunare si muovono creature notturne, illusioni ed incubi.

Il cane e il lupo, che vengono richiamati dal potere dell’astro notturno, rappresentano gli istinti dell’uomo. Questi animali sono abituati a vivere con l’uomo, ma sotto l’influenza delle energie lunari possono diventare pericolosi.

Il granchio, nascosto sotto la superficie dell’acqua, rappresenta la costellazione del Cancro. Questa costellazione domina il silenzio, gli influssi nascosti e le forze invisibili. Il granchio da parte sua è richiamato dalla luce lunare e le acque da cui emerge sono quelle della Genesi, ovvero l’abisso, l’umido radicale, il caos da cui tutto ebbe origine.

Nel suo complesso questa carta simboleggia le prove a cui viene sottoposto il mago durante la sua pratica. La discesa agli Inferi gli consentirà di dissolvere del tutto i suoi automatismi mentali e di esercitare così il suo dominio sugli elementi.

Ma si tratta di un percorso estremamente pericoloso, pieno di insidie, in cui esistono due alternative soltanto: trovare tesori di inestimabile valore oppure perdere la ragione .

Per approfondire: L’insegnamento esoterico del Carro nei Tarocchi

Condividi:

Lorenzo

Tuttologo per vocazione, avventuriero di fatto, creatore di grandi aspettative per necessità.

Rispondi